Best practice per la condivisione nei siti Web e nelle app mobili

Per i siti Web

Desideriamo che tutti i siti Web (in particolare siti di notizie, riviste, blog e altri siti di media) possano raggiungere facilmente e aumentare i propri fan. Segui queste best practice per offrire agli utenti l'esperienza più coinvolgente possibile su Facebook.

  1. Usa Insights di Facebook per misurare il successo dei tuoi contenuti.
  2. Controlla che il crawler di Facebook sia in grado di accedere al tuo sito.
  3. Usa tag Open Graph appropriati per gestire la distribuzione.
  4. Ottimizza le immagini per generare anteprime di alta qualità.
  5. Usa il debugger di condivisione per eseguire il debug dei tag Open Graph.
  6. Invita chi crea i tuoi contenuti ad abilitare Segui.
  7. Implementa il monitoraggio delle azioni con JavaScript per seguire l'uso dei plug-in in tempo reale.

Per le app mobili

Desideriamo anche aiutare gli sviluppatori delle app mobili ad agevolare l'appoggio degli utenti. La creazione di un'esperienza che gli utenti possono capire e di cui possono avere fiducia è fondamentale per usare con successo la condivisione di Facebook. Ti consigliamo di seguire queste best practice:

  1. Richiedi le autorizzazioni per pubblicare in modo esplicito i contenuti condivisi dagli utenti.
  2. Usa App Links per reindirizzare da Facebook a una parte specifica della tua app, offrendo un'esperienza fluida.
  3. Usa la finestra di messaggio per la condivisione privata.
  4. Usa Facebook Analytics per monitorare le tue metriche.
  5. Usa l'intestazione HTTP User-Agent per conteggiare il traffico mobile reindirizzato da iOS e Android al tuo sito Web.

Best practice per la condivisione nei siti Web

1. Usa Insights di Facebook per misurare il successo dei tuoi contenuti.

Insights di Facebook fornisce agli sviluppatori e ai proprietari dei siti metriche relative ai loro contenuti. Puoi vedere la copertura di determinate notizie, monitorare la creazione e il consumo dei contenuti e visualizzare i dati demografici degli utenti che condividono i tuoi contenuti e vi interagiscono. Capendo e analizzando queste tendenze, puoi ottenere strumenti utili per migliorare il tuo sito e creare la migliore esperienza di condivisione possibile per i tuoi utenti.

I dati sono disponibili online e attraverso un'API per sviluppatori. Scopri come richiedere il tuo dominio e cominciare a monitorare i dati nella nostra guida a Insights.

Alcuni plug-in hanno il parametro ref, che è possibile usare per monitorare la generazione del traffico nel tuo sito. Se un amico clicca su una notizia secondo cui qualcuno ha messo "Mi piace" a una delle tue pagine, passeremo il parametro ref al tuo sito, che potrai monitorare con il tuo software di raccolta dati statistici. Per maggiori informazioni, vedi i parametri per i plug-in social.


2. Accesso del crawler di Facebook.

Il crawler di Facebook recupera i contenuti dal tuo sito, generando un'anteprima per gli utenti su Facebook. Quando qualcuno condivide un URL su Facebook e mette "Mi piace" o consiglia una pagina sul tuo sito usando un plug-in, il crawler di Facebook si attiva. Se i contenuti sono disponibili pubblicamente non avremo problemi di accesso.

Per maggiori informazioni su come assicurarti che il crawler di Facebook possa accedere al tuo sito, consulta la guida al crawler di Facebook.


3. Usa tag Open Graph appropriati.

Quando qualcuno condivide contenuti dal tuo sito su Facebook, il nostro crawler estrae il codice HTML dell'URL condiviso. Per le pagine HTML normali si tratta di contenuti di base, che potrebbero non essere corretti, poiché lo strumento di estrazione dei dati deve stabilire quali sono importanti e quali non lo sono.

Puoi controllare quali dati il crawler di Facebook estrarrà da ogni pagina usando i metatag Open Graph. Questi tag forniscono informazioni strutturate sulla pagina, ad esempio titolo, descrizione, immagine di anteprima e molto altro.

Esempi validi

Titolo

Un titolo chiaro, senza brand o menzioni del dominio stesso.

URL

Un URL privo di ID per la sessione o di parametri non rilevanti. Tutte le condivisioni su Facebook lo useranno come URL identificatore dell'articolo.

Descrizione

Una descrizione chiara di almeno due frasi.

ID app Facebook

Un ID app Facebook che identifica il tuo sito Web su Facebook.

Tipo di oggetto

Il tipo di oggetto:

Localizzazione

Sono disponibili alcune traduzioni dell'articolo:

Autore ed editore

L'articolo ha un autore e un editore:


Esempi non validi

Titolo non adeguato

Il titolo non deve contenere brand o informazioni non rilevanti.

URL errato

L'URL contiene informazioni non rilevanti che cambiano da utente a utente, con la suddivisione dei "Mi piace" e delle condivisioni tra più URL, invece di essere aggregati per tutti gli utenti che condividono l'articolo.

Descrizione generica

La descrizione è generica e non invita gli utenti a cliccare.

Immagine generica

L'immagine è generica e rimarrà la stessa per tutte le notizie. È disponibile solo 100 x 100 pixel e non può essere usata sugli schermi con una risoluzione più alta.

ID app Facebook mancante

Non dimenticare i tag fb:app_id, article:author e article:publisher!


4. Ottimizza le immagini per generare anteprime di alta qualità.

Dimensioni delle immagini

Usa immagini di almeno 1200 x 630 pixel per mostrarle sui dispositivi ad alta risoluzione. Usa immagini di almeno 600 x 315 pixel per mostrarle di dimensioni maggiori nei post con link a una pagina. La dimensione delle immagini può arrivare fino a 8 MB.

Immagini di piccole dimensioni

Se l'immagine è inferiore a 600 x 315 pixel, continuerà a essere visibile nel post, ma con dimensioni notevolmente minori.

Abbiamo riprogettato i post con link alle pagine per mantenere le stesse proporzioni delle immagini nella sezione Notizie su computer e mobile. Mantieni proporzioni simili a 1.91:1 per mostrare immagini intere nella sezione Notizie, evitando che siano tagliate.

Dimensioni minime delle immagini

Le dimensioni minime per le immagini sono 200 x 200 pixel. Usando un'immagine più piccola, visualizzerai un errore nel debugger di condivisione.

Immagini per le app di gioco

Puoi usare due dimensioni diverse per le immagini delle app di gioco:

  • Notizie Open Graph Le immagini hanno un formato quadrato. Le proporzioni per queste app sono 600 x 600 pixel.
  • Notizie non Open Graph Le immagini hanno un formato rettangolare. Usa proporzioni di 1.91:1, ad esempio 600 x 314 pixel.

Scopri di più su Open Graph per i giochi.

Inserimento delle immagini nella cache

Alla prima condivisione dei contenuti il crawler di Facebook estrae e memorizza nella cache i metadati dell'URL condiviso. Prima di poterla mostrare, il crawler deve aver visto un'immagine almeno una volta. Questo significa che il primo utente che condivide un contenuto non ne visualizzerà l'immagine:

Puoi evitare questa situazione in due modi per mostrare le immagini al primo "Mi piace" o alla prima condivisione:

1. Memorizza l'immagine nella cache con il debugger di condivisione.

Esegui l'URL nell'analizzatore di URL per recuperare i metadati della pagina. Puoi farlo anche quando aggiorni l'immagine di un contenuto.

2. Usa i tag Open Graph og:image:width e og:image:height.

Usando questi tag puoi specificare le dimensioni dell'immagine al crawler, permettendogli di mostrarla immediatamente senza doverla scaricare ed elaborare in modo asincrono.


5. Usa il debugger di condivisione per eseguire il debug dei tag Open Graph.

Può essere necessario apportare alcune modifiche affinché i metatag e i plug-in social funzionino correttamente, pertanto ti forniamo uno strumento per la risoluzione dei problemi che ti permette di testare il modo in cui lo strumento di estrazione dei dati visualizza le tue pagine. Inserendo l'URL della pagina otterrai informazioni utili, ad esempio i metatag raccolti da essa, gli errori e gli avvisi relativi ai tuoi contenuti che potrebbero avere effetti sui plug-in social.

Inoltre, lo strumento di risoluzione dei problemi aggiorna i contenuti estratti dalle tue pagine, opzione utile se desideri che siano aggiornati prima dell'arco standard di 24 ore.


6. Invita chi crea i tuoi contenuti ad abilitare Segui.

La funzione Segui permette a chi crea contenuti di condividere aggiornamenti pubblici con gli utenti che li seguono, lasciando quelli personali per gli amici. Ad esempio, i giornalisti possono permettere ai lettori e agli utenti che li visualizzano di seguire i contenuti pubblici, come le foto scattate sul posto o i link agli articoli pubblicati. La funzione Segui è un modo semplice ed efficace per connetterti con il pubblico, che può seguire i tuoi contenuti senza aggiungerti come amico.

Iniziare con la funzione Segui:

  • Abilita Segui: accedi alle Impostazioni dell'account e clicca sulla tab Persone che ti seguono. Seleziona la casella per consentire agli utenti di seguirti e, se lo desideri, modifica le impostazioni relative a commenti e notifiche.
  • Inserisci le informazioni nel diario: fai in modo che il tuo diario abbia un aspetto professionale: aggiungi un'immagine di copertina, il tuo titolo, le informazioni lavorative, i traguardi salienti della tua carriera e gli avvenimenti importanti.
  • Osserva: segui giornalisti, fotografi, autori e altri seguiti da un numero importante di utenti. Visita i loro diari e controlla quali contenuti condividono.
  • Pubblica contenuti per gli utenti che ti seguono: condividi foto interessanti, link ai tuoi contenuti, aggiornamenti su ciò a cui stai lavorando, ecc. Chi ti segue potrà visualizzare i post con la privacy impostata su "Tutti" nella sezione Notizie.

7. Implementa il monitoraggio delle azioni con JavaScript per seguire l'uso dei plug-in in tempo reale.

Può essere utile monitorare le interazioni degli utenti con i plug-in social del tuo sito nel momento in cui si verificano. L'SDK di Facebook per JavaScript ti permette di iscriverti alle azioni, ad esempio quando qualcuno clicca sul pulsante "Mi piace", invia un messaggio con il pulsante Invia o pubblica un commento. La guida di riferimento per FB.Event.subscribe spiega come monitorare queste azioni.

Best practice per la condivisione per mobile

Ricorri all'appoggio degli utenti permettendo loro di parlare agli amici della tua app in modo semplice, tramite la condivisione di Facebook.

La creazione di un'esperienza che gli utenti possono capire e di cui possono avere fiducia è fondamentale per usare con successo la condivisione di Facebook. La condivisione aiuta gli utenti a comunicare agli amici cosa è importante per loro, migliorando l'esperienza nella tua app. Per te come sviluppatore, la condivisione può favorire la notorietà della tua app attraverso le visualizzazioni nella sezione Notizie e, quando gli utenti interagiscono con i contenuti pubblicati tramite essa, può reindirizzarli all'app o alla relativa pagina nell'App Store, promuovendo il traffico e le installazioni.

Puoi permettere agli utenti di condividere contenuti su mobile in quattro modi:

Le app che seguono queste best practice favoriscono la fiducia degli utenti nella condivisione, facilitando la creazione di un'esperienza utile sia per gli sviluppatori che per gli utenti.

Ti consigliamo di seguire queste best practice:

  1. Richiedi le autorizzazioni per pubblicare in modo esplicito i contenuti condivisi dagli utenti.
  2. Usa App Links per reindirizzare da Facebook a una parte specifica della tua app, offrendo un'esperienza fluida.
  3. Rendi le notizie più coinvolgenti e personalizzale con Open Graph.
  4. Usa la finestra di messaggio per la condivisione privata.
  5. Usa Facebook Analytics per monitorare le tue metriche.

1. Richiedi le autorizzazioni per pubblicare in modo esplicito i contenuti condivisi dagli utenti.

Attiva le richieste di autorizzazioni quando sono necessarie agli utenti per compiere un'azione all'interno dell'app che richiede un'autorizzazione specifica. Richiedere le autorizzazioni nel giusto contesto è molto importante, soprattutto quelle di pubblicazione. Consigliamo di farlo quando l'utente seleziona un'opzione di condivisione o di pubblicazione nell'app. Se l'app richiede solo le funzionalità di condivisione di base (ad es. condivisione di un elemento alla volta o nessun composer personalizzato), puoi usare la nostra finestra di condivisione per iOS e Android.


Uno degli aspetti più interessanti della condivisione su Facebook dalla tua app, è che quando gli utenti interagiscono con le notizie pubblicate nella sezione Notizie, queste possono indirizzarli all'app o alla relativa pagina nell'App Store, promuovendo il traffico e le installazioni. Puoi implementare questo comportamento usando App Links. Si tratta di uno standard che rende possibile il reindirizzamento ai contenuti della tua app tramite deep link. Quando chi usa la tua app condivide contenuti tramite Facebook (o un'altra app che ha abilitato App Links), puoi creare un link che reindirizza al punto in cui i contenuti sono presenti nell'app.


3. Usa la finestra di messaggio per la condivisione privata.

La finestra di messaggio permette di condividere notizie con i contenuti della tua app in modo esplicito, più personale e con un pubblico più limitato e specifico, usando Facebook Messenger. App Links effettua reindirizzamenti con continuità all'area interessata della tua app.


4. Usa Facebook Analytics per monitorare le tue metriche.

Facebook Analytics fornisce agli sviluppatori e ai titolari delle Pagine le metriche relative ai loro contenuti. Capendo e analizzando le tendenze d'uso, i dati demografici, il consumo e la creazione dei contenuti puoi sviluppare la tua attività e offrire esperienze migliori su Facebook. Visita Facebook Analytics per scoprire di più.


5. Usa l'intestazione HTTP User-Agent.

Può essere utile monitorare il traffico mobile reindirizzato da Facebook al tuo sito Web su iOS o Android. Si tratta di una situazione comune quando gli utenti condividono link al tuo sito nella sezione Notizie e i loro contatti cliccano su di essi su mobile. L'app deve:

  • Cercare un'intestazione HTTP Referer con un valore che include facebook.com.

  • Controllare se il traffico reindirizzato ha origine su Facebook per iOS, Android o un browser Web mobile su questi canali. Controllare la presenza di HTTP User-Agent con il valore FB_IAB/FB4A per Android e FBAN/FBIOS per iOS.