26 luglio 2018

Avviso di modifica sostanziale

  • API User Profile. Sono state annunciate le seguenti modifiche all'API User Profile della Piattaforma Messenger:

    • Campi del profilo pubblico predefiniti: per impostazione predefinita, l'API restituirà solo i campi name, first_name, last_name e profile_pic.
    • Autorizzazioni per i campi del profilo avanzati a livello di app: per accedere a ulteriori campi del profilo dell'utente, gli sviluppatori delle app devono presentare richiesta per ciascun campo nella tab Piattaforma Messenger della console dell'app. Per ulteriori informazioni, consulta API User Profile, campi del profilo disponibili.
    • Campi obsoleti: i campi last_ad_referral e is_payment_enabled sono obsoleti e verranno rimossi dall'API il 30 ottobre 2018.

Per le app create prima del lancio della versione 3.1 dell'API Graph il 26 luglio 2018, queste modifiche entreranno in vigore l'8 gennaio 2019. Le app devono essere inviate nuovamente e approvate per i campi del profilo avanzati prima di questa data.

Per le app create dopo il lancio della versione 3.1 dell'API Graph il 26 luglio 2018, queste modifiche avranno efficacia immediata.

29 giugno 2018

  • Formato ID del messaggio: è stato modificato il formato dell'ID del messaggio restituito nella proprietà message_id delle risposte dall'API Send.

30 maggio 2018

  • Procedura di invio dell'app: per le nuove procedure di invio delle app, ora devi impostare la modalità "sviluppo" prima dell'invio stesso.

23 maggio 2018

22 maggio 2018

  • NLP integrata: aggiunta una nuova entità sentiment all'NLP predefinita.

11 maggio 2018

Piattaforma Messenger 2.4

  • L'SDK per la chat con i clienti è ora incluso nell'SDK di Facebook per JavaScript e consente il controllo programmatico delle funzioni del plug-in per la chat con i clienti, come nascondere/mostrare il plug-in, nascondere/mostrare la finestra di dialogo del saluto e altro ancora.
  • Il plug-in per la chat con i clienti ora supporta le azioni del mittente e le risposte rapide con dati utente, oltre a consentire agli utenti di inviare allegati.
  • L'API Broadcast introduce la targetizzazione avanzata con predicati dell'etichetta e consente una gestione delle trasmissioni più semplice grazie alla programmazione.
  • Il plug-in Invia a Messenger ora offre oltre 20 stringhe predefinite da mostrare come testo del pulsante del plug-in.
  • Il protocollo di consegna rende più semplice la gestione dello stato delle conversazioni con l'API Thread Owner, che restituisce l'ID dell'app che attualmente ha il controllo della conversazione.
  • L'API Messaging Insights aggiunge la metrica page_messages_total_messaging_connections. Questa sostituisce la metrica page_messages_open_conversations_unique, che è diventata obsoleta.
  • L'API Send aggiungerà automaticamente i valori predefiniti per gli invii di messaggi che non includono la proprietà messaging_type. Gli sviluppatori devono continuare a implementare messaging_type il prima possibile.

1° maggio 2018

4 aprile 2018

  • Customer Matching tramite l'API Send è attualmente in versione beta chiusa e non accetta più domande di partecipazione per nuove Pagine. Le Pagine che sono state approvate in precedenza per usare Customer Matching tramite l'API Send e l'API Customer Matching possono continuare a usare la funzione.

19 marzo 2018

  • Il plug-in per la chat con i clienti (versione beta) ora supporta gli attributi greeting_dialog_display e greeting_dialog_delay. L'attributo minimized è obsoleto; gli sviluppatori devono iniziare a usare greeting_dialog_display il prima possibile.

26 febbraio 2018

Piattaforma Messenger 2.3

  • Ora, le risposte rapide per e-mail e numero di telefono offrono un modo semplice per richiedere all'utente di fornire il proprio indirizzo e-mail o il numero di telefono. Il contenuto delle risposte rapide viene compilato automaticamente dal profilo Facebook dell'utente. Se l'utente dispone di più di un indirizzo e-mail o numero di telefono associato all'account, verrà mostrata una risposta rapida distinta per ognuno di essi.

  • Il plug-in per la chat con i clienti (versione beta) presenta ulteriori migliorie che verranno rese disponibili questa settimana, tra cui un semplicissimo strumento di configurazione, le notifiche nel browser e il supporto del menu permanente.

  • L'API Messaging Insights è stata aggiornata con due nuove metriche: conversazioni aperte e nuove conversazioni.

  • Ora, il supporto della posta della Pagina per la richiesta di controllo della conversazione è incluso nel protocollo di consegna. Spostare la conversazione da "Fine" a "Posta" ora attiva automaticamente un evento del webhook messaging_handovers.

  • I tag dei messaggi sono stati aggiornati per tre nuovi casi d'uso, in base ai consigli ricevuti: COMMUNITY_ALERT, CONFIRMED_EVENT_REMINDER, NON_PROMOTIONAL_SUBSCRIPTION.

  • Ora, il plug-in della casella di spunta supporta la personalizzazione, tra cui temi con colori chiari o scuri, uno sfondo trasparente e l'allineamento al centro dei contenuti del plug-in.

  • L'API Broadcast è uscita ufficialmente dal programma beta. Grazie a tutti i fantastici sviluppatori che l'hanno implementata e che ci hanno dato un feedback!

Prossime modifiche sostanziali

  • Messaggi in abbonamento a livello della Pagina: ora, l'accesso per l'invio dei messaggi in abbonamento deve essere richiesto al livello della Pagina. I bot possono continuare a inviare i messaggi in abbonamento con l'autorizzazione a livello dell'app fino al 31 dicembre 2018. Tuttavia, gli amministratori delle Pagine che intendono continuare a inviare messaggi in abbonamento devono richiedere il nuovo accesso a livello della Pagina il prima possibile. Gli amministratori delle Pagine possono richiedere i messaggi in abbonamento nella tab Piattaforma Messenger delle impostazioni della propria Pagina.

  • Tag del messaggio NON_PROMOTIONAL_SUBSCRIPTION: le Pagine che inviano messaggi in abbonamento, ora devono implementare NON_PROMOTIONAL_SUBSCRIPTION come tag del messaggio, anziché un tipo di messaggio. A partire dal 7 marzo 2018, tutte le Pagine devono includere questo tag del messaggio per contrassegnare tutti i messaggi inviati secondo la normativa sui messaggi in abbonamento.

13 febbraio 2018

1 febbraio 2018

5 dicembre 2017

  • Condivisione su Messenger: l'SDK per la condivisione su Facebook è stato aggiornato per supportare la condivisione dalle app native per iOS e Android direttamente nelle conversazioni su Messenger.

22 novembre 2017

20 novembre 2017

  • API Send: limite di caratteri per i messaggi aumentato da 640 a 2000.

Avviso di modifica sostanziale

A partire dal 19 febbraio 2018, le seguenti modifiche sostanziali entreranno in vigore per il plug-in della casella di spunta e Customer Matching tramite l'API Send.

  • Le richieste dell'API Send che usano user_ref dal plug-in della casella di spunta o phone_number da Customer Matching per identificare il destinatario del messaggio non attiveranno più l'invio degli eventi message_reads, message_deliveries o message_echoes al tuo webhook.

  • Per le richieste dell'API Send che usano user_ref dal plug-in della casella di spunta o phone_number da Customer Matching per identificare il destinatario del messaggio, l'API Send non includerà più la proprietà recipient_id nella risposta API.

7 novembre 2017

Versione 2.2 della Piattaforma Messenger

  • L'API Broadcast è una versione beta aperta che consente ai bot con l'autorizzazione pages_messaging_subscriptions di inviare messaggi in abbonamento a più destinatari con una singola chiamata API. I messaggi possono essere inviati a tutte le conversazioni aperte o a un insieme di PSID usando etichette personalizzate. Inoltre, puoi stimare la copertura di una trasmissione prima di inviarla e scoprire la copertura effettiva dopo l'invio.

  • Il plug-in per la chat con i clienti (versione beta) è una versione beta chiusa che ti consente di aggiungere una finestra della chat di Messenger al tuo sito web. I nuovi utenti possono avviare una conversazione con il tuo bot e gli utenti che accedono nuovamente vedranno la cronologia della chat recente. Il plug-in è ottimizzato anche per il web mobile.

  • Il modello con contenuti multimediali è un nuovo modello di messaggio strutturato per l'invio di immagini e video. Il modello supporta l'invio di immagini, video e GIF animate usando un attachment_id o l'URL di Facebook per qualsiasi contenuto multimediale tu abbia caricato su Facebook, ciò significa niente più limiti di lunghezza per i video. Il modello con contenuti multimediali supporta anche l'aggiunta di un pulsante facoltativo.

  • L'invio di messaggi sponsorizzati ora può essere effettuato tramite la Piattaforma Messenger con una singola richiesta API all'endpoint /sponsored_message_ads. Questa API è un wrapper ridotto che accetta un numero contenuto di proprietà, quindi chiama l'API Marketing esistente per conto tuo. L'accesso all'API è già disponibile a molti sviluppatori e verrà esteso a tutti nel corso del prossimo mese.

  • Il feedback a livello di Pagina è una nuova aggiunta alle impostazioni della tua Pagina, disponibile sotto la tab "Recensioni di Messenger", che offre l'aggregazione di valutazioni e recensioni a livello di Pagina. Nelle versioni della piattaforma precedenti alla 2.2, i feedback degli utenti venivano aggregati solo a livello di app.

  • Il protocollo di consegna è ufficialmente uscito dalla versione beta e include il supporto per il passaggio del controllo della conversazione alla versione attuale e a quella precedente della posta della Pagina. Il supporto per la versione precedente della posta verrà esteso a tutti entro la metà di novembre.

  • L'API Messaging Insights ora include metriche aggiuntive: page_messages_blocked_conversations_unique, page_messages_reported_conversations_unique e page_messages_reported_conversations_by_report_type_unique. Queste metriche sostituiscono la metrica page_messages_feedback_by_action_unique, che è diventata obsoleta e verrà rimossa nella versione 2.12 dell'API Graph.

  • L'NLP integrata ora supporta 11 lingue per il modello predefinito, nonché la localizzazione predefinita di entità data/ora e impostazioni avanzate aggiuntive.

  • I tag nei messaggi per casi d'uso non promozionali che richiedono l'invio di messaggi al di fuori della finestra di 24 ore dei messaggi standard ora includono PAIRING_UPDATE e APPLICATION_UPDATE.

Prossime modifiche sostanziali

  • La proprietà messaging_type dovrebbe essere inclusa nel corpo della richiesta per tutti gli invii di messaggi, a partire da questa versione. A partire dal 7 maggio 2018, la proprietà messaging_type sarà obbligatoria e tutti i messaggi inviati senza questa proprietà non verranno consegnati. Per maggiori informazioni, consulta Invio di messaggi - Tipi di messaggi.

  • La metrica page_messages_feedback_by_action_unique nell'API Messaging Insights è diventata obsoleta e verrà rimossa nella versione 2.12 dell'API Graph. Per maggiori informazioni, consulta Dati statistici.

31 agosto 2017

3 nuovi tag nei messaggi

Questi nuovi tag nei messaggi sono disponibili per l'invio di messaggi di carattere non promozionale al di fuori della finestra di 24 ore dei messaggi standard:

  • ACCOUNT UPDATE: usato per confermare gli aggiornamenti delle impostazioni dell'account di un utente. Ad esempio, quando vengono apportate modifiche alle impostazioni dell'account e alle preferenze di un profilo utente, quando viene inviata una notifica per una modifica alla password o per la scadenza di un'iscrizione.
  • PAYMENT_UPDATE: usato per fornire gli aggiornamenti relativi al pagamento nelle transazioni esistenti. Ad esempio, può essere usato per l'invio di ricevute, avvisi per prodotti non più disponibili, la fine di un'asta, un rimborso o il cambiamento di stato in una transazione d'acquisto esistente.
  • PERSONAL_FINANCE_UPDATE: usato per confermare l'attività finanziaria di un utente. Ad esempio, può essere usato per inviare notifiche come promemoria per il pagamento di una fattura, per i pagamenti pianificati, per le ricevute di pagamento, per il trasferimento di fondi o per altre attività di natura transazionale dei servizi finanziari.

Per i dettagli completi, consulta Tag nei messaggi.

27 luglio 2017

Versione 2.1 della Piattaforma Messenger

  • L'NLP integrata è un metodo semplice per gli sviluppatori per integrare l'elaborazione del linguaggio naturale nei loro bot. L'NLP integrata rileva automaticamente significato e informazioni nel testo dei messaggi, prima del passaggio al bot.

  • Il protocollo di consegna consente la collaborazione tra app diverse in una singola esperienza su Messenger. Il protocollo di consegna permette alle aziende di creare più esperienze in un singolo bot.

  • Miglioramenti:

    • Il nuovo SDK per i pagamenti semplifica e rende più efficienti i pagamenti tramite visualizzazione web di Messenger. I clienti adesso possono pagare usando un processo a un solo passaggio attraverso la visualizzazione web di Messenger. L'SDK per pagamenti tramite visualizzazione web per la Piattaforma Messenger dalla versione 1.2 alla 2.0 è diventato obsoleto: il supporto continuerà a essere fornito per tali versioni fino al 1° febbraio 2018.
    • Aggiunto insieme esteso di pulsanti per Pagine Facebook: Acquista ora, Ricevi assistenza, Ricevi gli aggiornamenti, Gioca e Inizia.
    • Aggiunto supporto per computer per l'SDK delle estensioni di Messenger che estende le funzionalità su mobile e web. Ciò consente di rendere disponibili sui computer funzioni quali ID utente e condivisione.
    • L'aggiornamento dell'API Customer Matching consente l'associazione prima dell'invio di un messaggio a un numero di telefono (e facoltativamente un nome) tramite l'API.
    • Aggiunte estensioni della chat per Pagine globali. Consente la condivisione di conversazioni nelle aree geografiche usando la visualizzazione web e l'estensione della chat.
    • Aggiunte notifiche di applicazione delle normative, che prevedono l'invio di notifiche quando un bot viene bloccato o in presenza di problemi riguardanti le normative.
    • Aggiunti nuovi tag di messaggistica che rendono più semplice rispondere alle domande dei clienti e fornire aggiornamenti: APPOINTMENT_UPDATE, GAME_EVENT, TRANSPORTATION_UPDATE, FEATURE_FUNCTIONALITY_UPDATE, TICKET_UPDATE.

18 aprile 2017

Versione 2.0 della Piattaforma Messenger

  • Aggiunta a Messenger la tab Suggeriti, che mostra i bot popolari nel nostro ecosistema, i luoghi nelle vicinanze a cui gli utenti possono inviare messaggi e le aziende che offrono assistenza o rispondono alle domande.

  • Estensioni della chat che consentono ai bot di fornire funzioni interattive e social che gli utenti possono richiamare direttamente nelle loro conversazioni tramite il composer.

  • Codici parametrici di Messenger che consentono ai bot di generare dinamicamente più codici di Messenger i quali offrono diverse funzionalità quando vengono scannerizzati. Gli utenti ora possono scannerizzare i codici tenendo premuto nell'interfaccia della fotocamera principale su Messenger.

  • Miglioramenti:

    • L'API ID Matching consente l'abbinamento di ASID e PSID tra un'app e un bot della stessa azienda.

    • Il modello Open Graph consente ai bot di inviare contenuti Open Graph direttamente alle conversazioni. Al momento supporta solo URL musicali in modo nativo con la riproduzione in linea.

    • I bot ora possono accedere alle informazioni relative ai reindirizzamenti quando gli utenti effettuano l'accesso tramite un'inserzione di Messenger.

    • Rilasciato il Platform Design Kit, una libreria di componenti per la progettazione di bot.

5 aprile 2017

2 marzo 2017

Versione 1.4 della Piattaforma Messenger

8 novembre 2016

Versione 1.3 della Piattaforma Messenger

12 settembre 2016

Versione 1.2 della Piattaforma Messenger

Inoltre:

30 agosto 2016

15 agosto 2016

  • Aggiunta di un nuovo documento: Panoramica sulla Normativa della Piattaforma Messenger. Consulta il documento poiché le modifiche apportate alla Normativa potrebbero influire sulla tua integrazione.
  • Reinserimento della guida completa, adesso suddivisa in più sezioni.
  • Modifiche alla navigazione del documento.

1° luglio 2016

API Send

API Receive

  • Nuovo evento: message_echoes. Consente agli sviluppatori di ricevere tutti i messaggi inviati dalle Pagine.
  • Nuovo evento: message_reads. Consente di notificare la lettura di un messaggio agli sviluppatori o alle Pagine.
  • Nuovo campo: app_id, che consente di identificare l'origine del messaggio del bot.
  • Nuovo campo: metadati, passato dall'API Send e inviato alla callback message_echoes, per agevolare il funzionamento coordinato di più bot.

Esperienza utente

  • Modifica sostanziale: pulsante Inizia. Attiva una callback per i postback ricevuti anziché attivare automaticamente un messaggio.
  • Nuovo stile di input: risposte veloci. Un nuovo modo in cui i bot ricevono input mediante pulsanti temporanei allegati al messaggio più recente.
  • Nuovo tipo di pulsante: numero di telefono, che consente di richiamare il tastierino di composizione nativo del telefono.
  • Nuova impostazione per le conversazioni: menu permanente. Supporta i postback e gli URL con un massimo di cinque elementi.
  • Nuova impostazione per le conversazioni: testo del saluto. Consente di comunicare la funzionalità del bot ai nuovi utenti.
  • Chiusura del browser. Consente di chiudere automaticamente la finestra del browser al termine di un flusso dell'interfaccia utente per il web personalizzata.
  • Collegamento e scollegamento di account: protocollo protetto per le aziende, al fine di recuperare gli ID utente per singola Pagina all'interno di Messenger.
  • Commenti sui bot: gli utenti possono pubblicare recensioni con valutazione massima di 5 stelle e fornire commenti agli sviluppatori.

12 aprile 2016

  • Lancio della Piattaforma Messenger.